Questa febbre stasera da il Mignolo Blu di una Mancina

Questa febbre stasera da il Mignolo Blu di una Mancina

Questa febbre stasera è qui a ricordarmi chi ero,
con i letti ancora da rifare.
Questo mal d’ossa è qui a ricordarmi chi sono,
i miei ruoli ad esempio, quelli che non hanno ferie, ne malattia.
Questo freddo che sento è qui a ricordarmi la mancanza dei miei lunghi capelli sul collo,
quelle pentole da lavare, quei fazzoletti sparsi per casa,mi ricordano chi ero e chi sono,
che ero la figlia piccola di mia madre,
che sono la madre di un figlio piccolo,
che prima qualcuno faceva qualcosa per me,
adesso sono io a fare qualcosa per qualcuno.
Questa febbre mi ricorda la rassegnazione dell’essere adulti,
quando sai che più nessuno verrà di fronte al tuo letto ad assicurarsi che le coperte siano abbastanza
e sarai tu invece alle volte a non sentirti abbastanza per qualcuno.
Il termometro segna 38.6,
è qui a ricordarmi che mi manca il profumo del collo di mia madre,
la sua mano fresca sulla mia fronte per due secondi,
questa febbre è qui a ricordarmi che sono mamma e
che per nulla al mondo lo lascerei andare a letto senza una fiaba,
fino a quando lo vorrà.

(Il mignolo blu di una mancina)
(Photo on Pinterest)