La vita è come una scala... CONDIVIDETELA, se guardi in alto, sarai sempre l’ultimo della fila, se guardi in basso vedrai che ci sono molte persone che desidererebbero essere al posto tuo.

La vita è come una scala… CONDIVIDETELA

Una sera ricevetti una telefonata da un vecchio amico. Mi ha fatto molto piacere ricevere quella chiamata ma alla prima cosa che chiese: “Come stai?”, io risposi: “mi sento molto solo”.
“Vuoi che parliamo?”, mi disse.
Gli ho risposto di si, e mi ha subito detto: “Vuoi che venga a casa tua?”
Io risposi di si, dopo circa 15 minuti, lui stava bussando alla mia porta. Così gli parlai per diverse ore di tutto: della mia famiglia, del mio lavoro, della mia fidanzata, dei miei dubbi e lui mi ha ascoltato attentamente per tutto il tempo.
Così si è fatto giorno, mi sentivo rilassato, la sua compagnia era stata miracolosa, sopratutto il suo ascolto, mi sono sentito sostenuto e mi ha fatto capire i miei sbagli.
Mi sentivo molto bene, e quando lo notò, disse: “Bene, ora vado, che devo andare a lavorare”. Io mi sorpresi e dissi: “Perchè non mi hai avvisato che dovevi lavorare? Guarda che ora è, non hai nemmeno dormito.”

Lui col sorriso rispose: “non c’è problema, per gli amici si fa questo ed altro!”, mi sono sentito veramente felice ed orgoglioso di avere un amico del genere.
L’ho accompagnato alla porta e mentre andava verso la sua auto, gridai: “ora è tutto apposto, ma come mai mi hai telefonato così tardi ieri sera?”, lui tornò verso di me e mi disse a bassa voce che doveva darmi una notizia, io gli chiesi: “Cos’è successo?”. Mi rispose: “Sono andato dal dottore e mi ha detto che sono molto malato”. Rimasi senza parole, ma lui col sorriso disse: “Ne riparleremo, ti auguro una bella giornata. Si girò ed andò via.
Mi servì del tempo per rendermi conto della situazione, e che io avevo parlato di me stesso, dimenticandomi totalmente della sua situazione. Come aveva avuto la forza di sorridermi e di incoraggiarmi? Questo è incredibile!
Da quel momento la mia vita cambiò radicalmente.
Ora sono meno drammatico con i miei problemi e mi godo la vita, in ogni sua sfaccettatura. Adesso dedico il tempo giusto a chi voglio bene ed auguro loro una bella giornata ogni giorno, e ricordo sempre che: “colui che non vive per servire, non serve per vivere”
La vita è come una scala, se guardi in alto, sarai sempre l’ultimo della fila, se guardi in basso vedrai che ci sono molte persone che desidererebbero essere al posto tuo.
Fa riflettere molto vero? Condividetela così farete riflettere più persone.