Otto lezioni di vita di Albert Einstein

Otto lezioni di vita di Albert Einstein

Un anno dopo la sua nascita la famiglia si trasferisce a Monaco di Baviera. Da piccolo, è un solitario ed impara a parlare molto tardi. A sette anni Albert Einstein non sapeva ancora leggere, e fino ai nove aveva serie difficoltà a parlare. L’incontro con la scuola è da subito difficile: odia quei sistemi severi di allora che rendevano la scuola come una caserma. Si consola così nello studio del violino, dell’algebra e nella lettura di libri di divulgazione scientifica. Albert Einstein è stato un fisico e filosofo della scienza tedesco naturalizzato statunitense. Ecco altri otto consigli che ci ha lasciato.

 

01. Segui la tua intuizione
“La mente intuitiva e’ un dono sacro, la mente razionale e’ un fedele servo…
Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono.”

 

02. Impara ad essere ottimista
“E’ meglio essere ottimisti e avere torto, che pessimisti e avere ragione.”

 

03. Scegli di essere felice
“Ogni minuto che passi arrabbiato perdi sessanta secondi di felicità.”

 

04. Se vuoi puoi
“C’è una forza motrice più forte del vapore, dell’elettricità e dell’energia atomica: la volontà.”

 

05. Vivi qui e ora
“Non penso mai al futuro, arriva così presto.”

 

06. Cambia i tuoi pensieri e cambierà il tuo mondo
“Il mondo che abbiamo creato è il prodotto del nostro pensiero e dunque non può cambiare se prima non modifichiamo il nostro modo di pensare.”

 

07. Ricerca l’equilibrio nel movimento
“Saper vivere è come andare in bicicletta: per mantenere l’equilibrio non bisogna mai smettere di muoversi.”

 

08. Adattati ai cambiamenti
“La misura dell’intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario.”

[columns] [span4]

[/span4][span4]

[/span4][span4]

[/span4][/columns]