Fammi essere ancora figlio. Solo una volta. Una volta sola. Poi ti lascio andare.

Leggete questa storia, bastano pochi minuti

Un uomo portò il padre al ristorante per godere di una deliziosa cena. Suo padre era molto anziano, e quindi anche un pò debole. Mentre mangiava, un po’ di cibo cadeva sulla sua camicia e sui suoi pantaloni.
Gli altri clienti osservavano l’anziano con il volto imbronciato per il disgusto, ma il figlio rimase in totale tranquillità. Una volta che entrambi finirono di mangiare, il figlio, senza imbarazzo aiutò il padre ad alzarsi e lo portò in bagno. Gli ripulì i pantaloni e la camicia dagli avanzi e provo a levare via le macchie. Dopo con amore gli pettinò i capelli grigi e finalmente gli rimise gli occhiali.
All’uscita dal bagno, nel ristorante c’era un profondo silenzio. Tutti erano rimasti indignati dal modo di mangiare dell’anziano e si chiedevano come ci si potesse rendere così ridicoli in pubblico dentro un ristorante. Le uniche cose che si sentivano erano bisbigli e risatine. Il figlio allora si apprestò a pagare il conto, ma prima di arrivare alla cassa, un uomo anziano, si alzò e di scatto chiese al figlio del vecchio: “Non ti sembra di aver lasciato qualcosa qui?”.

Il giovane rispose: “No, non ho lasciato nulla!”. Allora l’anziano gli disse: “Sì hai lasciato qualcosa qui, una lezione per ogni figlio, e una speranza per ogni genitore”.

L’intero ristorante a quel punto rimane in silenzio ed in moltissimi iniziano a vergogarsi di aver giudicato quell’uomo anziano e suo figlio.
Uno dei più grandi onori che esistono, è quello di prendersi cura degli anziani che si sono presi cura di noi, i nostri genitori, coloro che hanno sacrificato le loro vite per noi, ma anche il loro tempo ed il loro denaro. Loro meritano il nostro rispetto, SEMPRE!