La Legge del Camion della Spazzatura: Come evitare di rovinarci la giornata e vivere felici

La Legge del Camion della Spazzatura: Come evitare di rovinarci la giornata e vivere felici

Vi capita di svegliarvi pieni di energia, aprite la finestra e fuori splende un bel sole, non siete neppure in ritardo e stamattina arriverete pure puntuali al lavoro, ma…..appena mettete un piede fuori casa incontrate della gente che vi rovina la giornata? Alzi la mano a chi è capitato almeno una volta….BECCATE!!!!!! Siete almeno un milione nel CLUB 🙂 !!!

Può essere l’amica che fa polemica su ogni cosa, la mamma di un compagno di classe di tuo figlio che davanti alla scuola protesta per la mensa,  la suocera che dice di cucinare mille volte meglio di te, il collega che contesta ogni tuo lavoro, il datore di lavoro che alza la voce o ti fa sentire uno “una pezza da piedi”…   la lista sarebbe interminabile!!!!

Fra le tante letture dal  web ho scovato questa breve storia che riesce a calzare a pennello a queste situazioni ed è la storia di David J. Pollay.

David era di fretta, il suo treno sarebbe partito tra meno di mezz’ora e le previsioni del traffico non presagivano nulla di buono. Senza pensarci troppo saltò sul primo taxi libero, in direzione della stazione. Il taxi giallo sfrecciava sulla corsia preferenziale, quando all’improvviso una macchina scura sbucò da un parcheggio poco più avanti: il tassista premette con tutta la sua forza il pedale del freno e le ruote iniziarono a fischiare. Dopo alcuni secondi, che erano sembrati interminabili, il taxi finalmente si fermò, a pochi centimetri dalla macchina scura.

David aveva il cuore in gola, ma le sorprese non era ancora finite. Il guidatore disattento, non solo non si scusò, ma iniziò ad inveire contro il tassista, per poi andarsene con un bel dito medio che sporgeva dal finestrino. David non poteva crederci: quel tizio stava per causare un’incidente potenzialmente mortale ed invece di scusarsi si era comportato da perfetto stronzo. Ma a sorprenderlo davvero fu la reazione del tassista…

Il tassista non solo non si scompose più di tanto: sorrise e salutò amichevolmente il guidatore disattento. David era incredulo: “Come hai potuto lasciarlo andare così? Stava per ucciderci!“. Fu allora che David venne a conoscenza della “Legge del Camion della Spazzatura“. Continuando a sorridere il tassista guardò David nello specchietto e disse:

“Un sacco di persone sono come camion della spazzatura. Vanno in giro pieni di ‘rifiuti’: frustrazioni, rabbia, malcontento. Più questi ‘rifiuti’ si accumulano e più loro sentono l’urgenza di cercare un posto dove scaricarli. E se glielo permetti, te li scaricheranno addosso. Quindi amico, quando qualcuno cercherà di scaricare la sua rabbia e la sua frustrazione su di te, non prenderla sul personale. Sorridi, augura loro ogni bene e vai avanti. Credimi: sarai più felice.”

Il messaggio è bello: negatività, frustrazioni e cattiverie gratuite degli altri non dobbiamo PERMETTERE di farle scaricare addosso  su DI NOI. Noi non Vogliamo e non Dobbiamo diventare la DISCARICA DI TURNO di nessuno!

Detto ciò chiediamoci: Vogliamo vivere felici? Io penso che la risposta per tutte sia la stessa…..SIIIIIIIII!!!! Quindi??? individuate  e prendete consapevolezza di chi sono i vostri “Camion della spazzatura” che vi circondano e quando vi accorgete che vi stanno rovinando la giornata, avete già fatto un passo avanti perchè avete preso consapevolezza del fatto che siete di fronte ad uno di questi “sacchi di rifiuti” ambulanti, sorridete, fate spallucce e andate avanti per la vostra strada! Un consiglio: alla mattina quando vi alzate, mentre state facendo la colazione o addirittura mentre siete in bagno 🙂 con il vostro smatphone, non aprire Facebook e fatevi rovinare la giornata dalla solita di turno…anzi, forse è giunta l’ora di toglierle l’amicizia!

Tuttavia  so benissimo  che lasciarsi scivolare queste situazioni, non sempre è un processo spontaneo e “indolore” soprattutto se sì è sensibili. La frequenza dei “camion” che passano e quanto “scaricano” non è cosa da poco da gestire soprattutto se sono al lavoro per 8 ore 🙁 ,  ma resta comunque il fatto che, nel momento difficile provate a pensare che chi avete davanti è un “cumulo di sacchi di rifiuti, sporco, puzzolente che non lo vuole nessuno” …almeno il pensiero può aiutarvi a farvi fare un sorriso… che non è poco!

Devote imparare a non essere voi stesse un Camion della Spazzatura. Nessuno vuole sminuire le difficoltà che state affrontando, ma continuare a frignare non vi aiuterà a migliorare la situazione. Più vi concentrate su ciò che non volete e più lo vedrete spuntare in ogni dove nella vostra vita. Imparate ad apprezzare quello che avete: la vostra famiglia, i vostri amici, il  vostro lavoro, i vostri hobby, le vostre passioni, godetevi la vostra vita….oggi vi ha salutato il sole, non fate oscurare il vostro sorriso, scacciate le nuvole dal vostro cuore!!!

Spero ti sia piaciuta questa lettura e se puoi condividi il mio articolo…grazie RITA :).