Il mio AMANTE mi ha lasciato

Il mio AMANTE mi ha lasciato

Ebbene si, ho scelto di rivelarlo pubblicamente prima che la notizia si diffondesse a mezzo di quelle malelingue che non vedono l’ora di coglierti in flagrante cariche di invidia: IL MIO AMANTE MI HA LASCIATO.

Ho scelto di non nascondermi e annunciare questa situazione abbastanza delicata a tutte quelle persone che prima o poi si chiederanno del perché in questo periodo mi hanno vista o sentita ASSENTE.

Proprio in questo periodo ho riflettuto molto su quanto il mio amante abbia giocato un ruolo importante nella mia vita e questa rottura ha ridefinito le mie priorità: le priorità della mia VITA.

Non mi vergogno a parlarne, perché della VERITÀ non bisogna avere mai paura.

Non mi vergogno neppure a dire quanto tempo ho trascorso con lui, soprattutto quante volte mi sono “nascosta” mentre noi due stavamo insieme per concederci quei momenti di intimità o forse quei momenti, per me, di evasione dalla quotidiana routine.

Lui non era sempre caloroso nei miei confronti, anzi! Molto volte era freddo e distaccato, ma per me LUI era uno dei miei primi pensieri al mattino e uno degli ultimi alla sera. Non passava giorno senza ricordarmi di quella sensazione che mi dava di “NON solitudine“.

Credevo che stare con lui mi rendesse più forte, più potente perchè mi dava quella sicurezza, quella certezza che potevo fare tutto grazie a lui ma invece mi ha reso SCHIAVA e quasi succube delle sua presenza.

Ora mi ha lasciato, improvvisamente, dopo bene 4 anni: una relazione intesa, dove non sono mancate delle brusche cadute ma che insieme abbiamo affrontato con forza e soprattutto grazie alla sua resistenza a non voler mai mollare.
Sono comunque felice, e non porto il rammarico, perchè ho fatto tutto quello che potevo fare per recuperare il nostro rapporto prima della chiusura definitiva.

Non posso parlare male di lui anche se sono consapevole che, quando rivelerò il suo nome, tutti mi prenderanno in giro perché non è “figo” o alla “moda” come si dice ad un amante. Direi che era, ormai devo parlare al passato, unico nel suo genere.

Semplice, essenziale e performante: NON mi faceva mancare niente.
A lui non piacevano le cose appariscenti o troppo complesse proprio come me.
Condivideva con me gli ideali di rispetto e, con il suo silenzio, mi perdonava quando lo trattavo male.
Certo, ho sbagliato io a non essere comprensiva quando le forze lo abbandonavano: l’età è uno scoglio per tutti mentre io non volevo accettarlo e in quelle occasioni non sono stata per niente gentile con lui e, oltre ad imprecare, sono passata anche agli  insulti.

Escludo che leggerai queste righe visto che la rottura è stata definitiva, ma ora voglio chiederti scusa per questo, per non averti dato tutti i meriti che ti spettavano. Tu che hai fatto sempre il possibile nella tua semplicità. Per me non avevi rivali e ricordati che non ho mai mancato a portarti sempre in palmo di mano quando ti nominavo. Per me sei sempre stato il migliore.

Ora mi hai lasciato e ho compreso quanto mi “riempivi” la vita.

Non so se la riempivi in modo negativo o positivo, ma la tua presenza ora mi manca ma, questa tua perdita, ha rivoluzionato tante cose.

Forse, troverò qualcuno che prenderà il tuo posto ma, sono consapevole, che non voglio “dargli” quella parte di me che solo ora mi rendo conto di averti dato  in questi 4 anni.

4 anni in cui tu mi hai fatto conoscere, accompagnato, in un mondo che prima non conoscevo aprendo la mia mente a prospettive che potevo vedere solo grazie ai tuoi occhi e che io non ero in grado di vedere.

Mi hai dato la possibilità di conoscere persone nuove o di re-incontrare quelle che avevo perduto negli anni dandomi delle occasioni e soprattutto i mezzi per farlo. Sei stato un davvero straordinario in questo.
Prima, senza di te, anche se ne avevo la possibilità, non lo avrei mai fatto. Hai dato a me, che ero inesperta, una sicurezza grazie ai tuoi modi chiari e a volte quasi banali. Tu sei riuscito a tirare fuori da me una parte che nemmeno io conoscevo.

Ora ho capito che avermi abbandonato ha lasciato un vuoto ma che, dopo aver elaborato dentro di me questo dispiacere, ho aperto gli occhi e ho sicuramente qualcosa di migliore e più importante con cui riempire le mie giornate.

Tu sei stato un AMANTE discreto e la nostra storia è stata davvero molto INTENSA.

Purtroppo mi sono resa conto solo ora che ho sprecato con te tanto e troppo tempo PREZIOSO che potevo dedicare a chi veramente ha importanza nella mia vita.
Sono certa che non commetterò più lo stesso sbaglio e in questi giorni di tuo silenzio mi hai dato prova che sono più FELICE senza TE.

Con queste ultime righe voglio dirti ADDIO mio caro Nokia Lumia 920.
GRAZIE PER ESSERCI STATO, NON TI DIMENTICHERò MAI! Rita