Crescita Personale Femminile: diventare MAMMA

Crescita Personale Femminile: diventare MAMMA

Tanti non capiscono cosa sia questa benedetta “crescita personale“, molti la confondono con la “crescita professionale” ovvero tutte quelle bellissime e fantomatiche tecniche e corsi che i “famosi” consulenti aziendali o  i più “moderni” life coach propinano ai datori di lavoro con il sogno e la promessa di far “rendere” di più  i dipendenti.

Personalmente, sono partita dalla “crescita professionale” per poi passare alla “crescita personale” per poi arrivare alla “crescita personale femminile“.

Intanto, quale è il significato di “crescita personale“?

Definizione (fonte www.accademiadeicoach.com)

La Crescita Personale è quella particolare forma di sviluppo umano che permette alla persona di scoprire le proprie potenzialità troppo spesso sopite nell’inconscio e in profondità, ricoperte da strati di blocchi emotivi, di filtri dati dalle abitudini, dalle convinzioni e dai programmi inconsapevoli che guidano l’individuo nella sua vita quotidiana.
Crescere come persona richiede un lavoro su se stessi che parte dalla comunicazione interna.

E qua arriva il bello, perchè “crescita personale femminile“?
Essere DONNA al giorno d’oggi è DIFFICILE: c’è crisi di persone vere, di sincerità,  di affetto, ma soprattutto c’è crisi di “valori“.
Non mancano le invidie, le dicerie, l’egoismo, il protagonismo e la cattiveria della gente.

Studiare la crescita personale mi ha portato a “vivere meglio“, a darmi degli obbiettivi, a capire che la felicità sta nelle persone che AMI nei VALORI in cui credi. Da questa premessa, ho capito che la più grande crescita  personale che SOLO una Donna può affrontare nella propria vita in cui concentra tutte le  energie e le risorse su ciò che desidera davvero è…  il privilegio  di diventare MAMMA.

Diventare madre è un ruolo a cui “ci si abitua” giorno per giorno. L’arrivo di un bimbo porta gioia, felicità, momenti indimenticabili e magnifici ma non sempre ci si sente a proprio agio in questo ruolo. Non perché siamo “madri cattive” ma si crede che diventare madri significhi solo “cose belle” e invece la realtà non è così semplice sentendosi incapaci, piene di timori, impotenti difronte ai pianti di un neonato o a dei capricci soprattutto quando lo stress si accumula, quando non riusciamo a riposare e ci sentiamo nervose.

Noi donne vorremo essere sempre perfette, brave in tutte le cose.
Soprattutto con nostro figlio vorremo essere una madre paziente, equilibrata, capace di dare gioia e aiutare il piccolo a crescere felice. Spesso però non ci sentiamo all’altezza e abbiamo paura di sbagliare soprattutto quando la pazienza arriva al la limite di sopportazione.

Molte cose cambiano anche nella vita di coppia dopo il parto: la vita intima non è più quella di una volta tanto è la stanchezza, le tempeste ormonali, come i pensieri. Ci sentiamo brutte,  il nostro corpo, “deformato” dalla gravidanza, ingrassate, con la pancia molle, le smagliature,  non ci sentiamo più belle ma solo “schiave” di un esserino che dipende da noi e vediamo un compagno che non ci guarda più con gli stessi occhi.

Insomma, diventare madri non è una cosa semplice, non c’è un manuale che ti spieghi come essere “una buona mamma“,  ma alla fine TUTTE noi donne, di qualsiasi età , qualsiasi situazione o esperienza abbiamo nel nostro inconscio e in profondità, riusciamo a venirne fuori, a trovare il modo di superare gli ostacoli, a trovare una soluzione per tutto, dando il meglio di noi stesse scoprendo delle potenzialità che non sapevamo avere.

Noi DONNE siamo forti, riusciamo SEMPRE a rialzarci… sempre più forti di prima, magari cambiate, un po’ fragili e un po’ meno dolci ma una DONNA ce la fa!

Questa è pertanto la mia personale definizione di  CRESCITA PERSONALE FEMMINILE:

La Crescita Personale FEMMINILE è quella particolare forma di sviluppo che permette ad UNA DONNA di scoprire le proprie potenzialità troppo spesso sopite E SOTTOVALUTATE nell’inconscio e in profondità, ricoperte da strati di blocchi emotivi DETTATI DALLA SOCIETA’, di filtri dati dalle abitudini, dalle convinzioni e dai programmi inconsapevoli che guidano l’individuo nella sua vita quotidiana. UNA DONNA HA PERTANTO LA CAPACITA’ DI EMERGERE DA QUALSIASI DIFFICOLTÀ CREDENDO IN SE STESSA.
Crescere come persona richiede un lavoro su se stessi che parte dalla comunicazione interna che UNA DONNA DEVE FARE PER VIVERE SERENAMENTE NELLA VITA.

Provate a pensare come una donna e madre riesca ad affrontare e pianificare una giornata, come nasconda dietro a un sorriso tante volte l’infelicità di una vita cambiata drasticamente ma si incoraggia a guardare SOLO IL LATO POSITIVO, ad asciugarsi le lacrime dopo ogni pianto,  a pensare ai VALORI importanti nella VITA e soprattutto ai figli che AMA con tutta se stessa.

Lacrime, pianti, nervosismo, stress… eppure noi DONNE riusciamo ad affrontare e superare SEMPRE ogni difficoltà!
A costo di non avere un momento per fare la doccia e non consumare un pasto seduta a un tavolo, riusciamo a  riscaldare il latte, vestire i bambini e pulire la cucina nello stesso momento anche se ci sentiamo mentalmente e fisicamente esauste ma alla fine….
RIUSCIAMO A FARCELA.

Essere madre significa un sacrificio costante.

E’  il compito più importante per la nostra società ed è un ruolo che nessuno apprezza, riconosce o retribuisce.
C’è chi il lavoro non ce l’ha più dopo la maternità e quindi  subentra la frustrazione di aver messo da parte la carriera e l’autonomia economica per prendersi cura dei figli…. la situazione diventa anche pesante: oltre all’insicurezza di aver accettato che la tua solidità economica adesso non dipende più da te ma dal tuo compagno, stare chiusi tutto il giorno e non poter parlare con nessuno che abbia più di 10 anni non è assolutamente facile.

Pertanto essere MADRE  significa arrivare ad una GRANDE crescita personale femminile e solo una DONNA può farcela. Perchè?

Perchè abbiamo avuto il CORAGGIO di affrontare una nuova Responsabilità ,
Perchè abbiamo avuto la DETERMINAZIONE di non abbatterci difronte alle difficoltà e alle critiche di chi diceva di essere “migliori di noi”
Perchè abbiamo avuto abbastanza AUTOSTIMA e continuato a credere nelle nostre capacità e in NOI STESSE,
Perchè abbiamo avuto la TIGNA di non mollare, di continuare quando il gioco si faceva duro,
Perchè abbiamo avuto la FORZA di stare in piedi quando la VITA ci stava dando uno scossone veramente forte con l’arrivo di nostro FIGLIO, forte come le EMOZIONI che ci sta facendo provare per essere diventata una MAMMA.

Perché essere MADRE è un privilegio non concesso a tutte,  significa donarsi totalmente a tuo figlio, per vivere un mondo di felicità e dolcezza, da non voler desiderare null’altro.

Perché la verità è che il tuo bambino pensa di avere bisogno di te per crescere, ma sei tu ad aver bisogno di lui… per VIVERE ed è per questo che tu riuscirai in qualsiasi impresa che la VITA ti metterà difronte.

Questo è quello di cui mi piace parlare nel mio blog: mi piacere parlare delle DONNE, delle loro storie, dare uno spazio virtuale se ne hanno bisogno con i miei progetti, non perchè sono una “femminista” ma perchè credo che dietro ogni donna c’è una grande forza perchè riesce a”combattere” ogni giorno una battaglia, ma che forse lei non lo sa perchè si SOTTOVALUTA e  si SOTTOSTIMA.
Questo è il mio compito: far rendere conto ad ogni DONNA quanto sia importante, quanto sia FORTE, quanto debba continuare a far di tutto per STAR bene con SE STESSA coltivando le proprie passioni e credere nei VALORI che ha nel cuore per raggiunger gli obbiettivi importanti della propria VITARita