3 anni di Ritina80

3 anni di Ritina80

Che siano passati già 3 anni di Semplicemente Donna by Ritina80 a me non pare vero. Possibile?

In 3 anni ne ho fatte di tutti i colori: talmente tante che non so nemmeno da dove partire.
Non capisco bene come mi sono trovata qui, cosa sia successo. Mi pare di non aver fatto granché, ma anche di aver fatto tantissimo. Mi pare sia passata una vita e un secondo. Dalle foto mi sembra di essere una persona completamente diversa e profondamente identica. Credo a volte di essermi superata ma anche avere nello sguardo tante emozioni che non sono riuscita ad esprimere.

Quest’anno mi sono fatta tante domande, anzi direi un casino di domande.
Mi sono interrogata per capire cosa voglio fare e cosa voglio essere.
So che ho tante cose che voglio dire, pensieri ed emozioni da esprimere, tanta gente che voglio abbracciare, tante persone preziose vicine che amo, persone che ho “pesato”, situazioni che mi hanno cambiato.
So per certo che questi 3 anni di Semplicemente Donna by Ritina80 sono un punto.

Quest’anno vorrei dirmi BRAVA.

A me da bambina nessuno mi diceva brava, in casa. E non lo dico per cercare di fare la piccola fiammiferaia, ma perché parto da qui per fare una riflessione.

Sono stata tirata su in questo modo. Se facevi le cose male erano cavoli amari, se le facevi bene era solo il tuo dovere.

Io ho imparato molto presto a bastarmi, giocavo spesso da sola, stavo di frequente in mezzo agli adulti (e tra gli adulti si sta in silenzio e composti), i miei migliori amici erano cani e gatti, il mio sport era la pesca, mi autogestivo per i compiti.

Sono cresciuta come una persona iper-responsabile, ma anche l’incompresa di casa, ma anche quella su cui si può contare, della quale ti puoi fidare, che se le dici una cosa in confidenza manco sotto tortura si sbottona, che c’è anche quando gli altri sono spariti, quella che sceglie di non tradire le proprie idee o i propri principi.

Facevo il mio dovere, e lo facevo bene (a volte benino, dipendeva dai casi) perché, semplicemente, andava fatto e non mi pareva possibile ci fosse un altro modo di avvicinarsi alle cose. E senza aspettarmi niente in cambio, figuriamoci un “brava”. Mi ricordo che, quando tornavo a casa da scuola, dopo un compito in classe, mio padre mi chiedeva sempre “qualcuno ha preso più di te?” e se dicevo che si c’era mi riprendeva dicendo “dovevi impegnarti di più!” anche se il mio voto era un 10-.

Ci tengo a sottolineare che non te lo dico per lamentarmi (anche perché tutto sommato son venuta su abbastanza bene, mi pare. D’accordo chi mi conosce bene forse non la pensa “proprio” così, 😛 !), ma per raccontarti che è così che sono stata cresciuta e che questa forma mentis mi ha scavato qualcosa dentro.

Quindi io cresco. Faccio le mie cose a scuola. Ho i miei personali successi nel lavoro. Raggiungo dei traguardi. Ho delle gratificazioni. Nasce Semplicemente Donna by Ritina80 in sordina, senza pretese, senza prospettive…
Oggi qualche “brava” inizia ad arrivare. Ma io mi schermisco: “Ma no dai, non è niente di che, è una piccola cosa, non è così importante, son capaci tutti,  non ho fatto granché …”.

Oggi, però, le cose sono un po’ cambiate. E inizio ad avere intorno qualche ultras che mi sostiene. È incredibile come due piccole parole come “Sei” e “Brava” possano farti venire su una corazza durissima, una pellaccia da elefante, un guscio come manco le noci di cocco, uno scudo come nemmeno Lancillotto. Ti alzi la mattina, ti guardi allo specchio e quelle parole rimbombano nella testa e ti vedi forte.

Avevo proprio bisogno di sentirmele dire, quelle parole. E anche con una certa costanza perché mi sembrassero oneste, non campate per aria, mi scavassero dentro e mi facessero dire: “Ok, magari, solo stavolta, non lo dicono per gentilezza”.

Oggi voglio dirmelo: Sono stata brava!

Oggi posso affermare che Semplicemente Donna by Ritina80 può considerarsi un brand a tutti gli effetti nel web.
Conosciuta nei social con migliaia di follower, riconosciuto da Google, seguita da migliaia di persone al giorno e seguita pure da personaggi televisivi   e   influencer importanti.

Non voglio farci troppo l’abitudine a tutto questo clamore, ovviamente, perché, in fondo, mi hanno abituata a bastarmi. Ma oggi, a questo punto, io me lo dico, anche presuntuosamente da sola:
Sono stata proprio brava ad arrivare fin qui.

E spero che tu che mi stai leggendo continuerai a sostenermi.
Anche se non me lo hai mai detto ho sentito anche il tuo incoraggiamento che mi ha spronato a dare il meglio di me ogni giorno.

GRAZIE aTE, PER QUESTI 3 ANNI DI CUORE.
Il merito è solo tuo se sono arrivata fino a qua! Ritina80 😉